Organismi nocivi regolamentati

Quarantäneorganismen

Per impedire danni economici, sociali ed ecologici, gli organismi nocivi particolarmente pericolosi vengono regolamentati. Si tratta, in particolare, di malattie o parassiti delle piante. Con l'entrata in vigore della nuova ordinanza sulla salute dei vegetali, il 1° gennaio 2020, questi organismi nocivi particolarmente pericolosi vengono suddivisi nelle due seguenti categorie, secondo criteri oggettivi.

Tutti i criteri sono definiti nell'ordinanza sulla salute dei vegetali (OSalV; RS 916.20).

Organismi da quarantena

Gli organismi da quarantena sono organismi nocivi particolarmente pericolosi di importanza economica, sociale o ecologica potenzialmente notevole, non presenti in Svizzera oppure soltanto localmente. Tra questi rientrano anche gli organismi da quarantena prioritari e quelli potenziali. A causa del loro elevato potenziale di danno, gli organismi da quarantena prioritari vengono appunto trattati in maniera prioritaria. Per quanto riguarda gli organismi da quarantena potenziali sono in corso accertamenti per stabilire se debbano essere inseriti nella lista degli organismi da quarantena. In Svizzera vige un obbligo generale di notifica e di lotta per tutti questi organismi. Le notifiche di presenza sospetta devono essere inoltrate ai servizi cantonali competenti (generalmente i servizi fitosanitari cantonali) o, nel caso di aziende omologate per il rilascio di passaporti fitosanitari, al Servizio fitosanitario federale.

In Svizzera, per impedire l'introduzione, l'insediamento e la diffusione di organismi da quarantena, vengono svolti vari controlli e monitoraggi. A tal fine, vengono coinvolti tutti gli organi del Servizio fitosanitario federale e i servizi cantonali competenti.

Organismi regolamentati non da quarantena

Gli organismi regolamentati non da quarantena sono organismi nocivi particolarmente pericolosi diffusi in Svizzera o nell'UE, che si trasmettono principalmente attraverso la piantagione di determinate piante. Siccome la loro comparsa nel materiale vegetale presenta un elevato potenziale di danno, vengono adottate misure fitosanitarie tese a mettere in commercio materiale di moltiplicazione sano.

Gli organismi regolamentati non da quarantena vengono monitorati nel quadro dei controlli per il passaporto fitosanitario nelle aziende produttrici di piante per uso commerciale e, in caso di infestazione, tali aziende vengono risanate. La competenza in questo caso spetta al Servizio fitosanitario federale. Al di fuori di queste aziende gli organismi regolamentati non da quarantena non sono disciplinati e sono considerati organismi nocivi di qualità. È compito dei rispettivi servizi cantonali nonché delle persone di riferimento diagnosticare la presenza di organismi nocivi non regolamentati.

Ultima modifica 16.11.2022

Inizio pagina