Consiglio di direzione

Eva Reinhard
Eva Reinhard

Eva Reinhard, dal 1° aprile 2018, è la persona responsabile di Agroscope. Precedentemente è stata direttrice supplente dell’Ufficio federale dell’agricoltura (UFAG). Eva Reinhard, classe 1961, ha studiato al PF di Zurigo sotto la guida dei Prof. Denis Monard e Prof. Hans M. Eppenberger nel settore della ricerca di base sulla neurobiologia dello sviluppo e ha poi conseguito un dottorato all’Istituto Friedrich Miescher di Basilea. Vanta un’ampia esperienza nel campo della ricerca maturata presso l’Ufficio europeo dei prodotti chimici ISPRA (Italia), la Duke University (USA), la University of Oregon (USA), la Stanford University (USA) e la Sandoz (Austria). Eva Reinhard ricopre posizioni dirigenziali da oltre vent’anni, di cui diciotto nell’Amministrazione federale.


Romain Jeannottat

Dal 1° ottobre 2018, Romain Jeannottat è sostituto capo di Agroscope e responsabile dell'Unità Risorse. Vanta un'esperienza pluriennale presso la Segreteria di Stato della migrazione (SEM) e tutte le competenze necessarie per i nuovi compiti di gestione riuniti in un'unica persona. Dal 2010 è stato vicedirettore dell'ambito direzionale Pianificazione e risorse della SEM. È stato inoltre responsabile di compiti dirigenziali nelle sue precedenti funzioni di capo della sezione Evaluation e Controlling presso l'Ufficio federale dell'energia, in quanto responsabile di divisione e membro della direzione dell'Ufficio federale dell'aviazione civile, di responsabile commerciale presso la BKW e di Senior Manager di società di consulenza. Studi universitari in economia aziendale (Ecole Supérieure de Commerce de Paris) e scienze politiche (Freie Universität Berlin e Institut d'Etudes Politiques de Paris) costituiscono la base della sua carriera professionale.


Robert Baur
Robert Baur

Robert Baur dirige il Settore di ricerca strategico «Agroecologia e ambiente» dal 1° gennaio 2017. Dopo la laurea in biologia e il dottorato ottenuto nel 1989 al ETH di Zurigo, ha eseguito attività di ricerca nel quadro di studi post doc presso la Cornell University (USA) e in progetti della stazione di ricerca di Wädenswil (oggi Agroscope) sulla ricerca degli insetti delle piante ospite tra cui molte specie vegetali su cui non potrebbero sopravvivere. In seguito ha effettuato ricerca per Agroscope nell’ambito dei parassiti, degli insetti ausiliari e della biodiversità nella viticoltura nonché in temi legati alla protezione dei vegetali nell’orticoltura. In quanto responsabile del gruppo di ricerca, dal 2004 era a capo della ricerca applicata nell’orticoltura. Prima di assumere la posizione attuale, per cinque anni ha diretto il Settore di ricerca «Protezione dei vegetali ed estensione frutticoltura e orticoltura».


Christoph Carlen
Christoph Carlen

Dal 1° gennaio 2017 Christoph Carlen è alla guida del Settore di ricerca strategico «Sistema di produzione Vegetali». Ha ottenuto la laurea in agronomia al ETH di Zurigo e il dottorato nel 1994 nel settore ecofisiologia delle specie vegetali utili. Dopo cinque anni come collaboratore scientifico del Servizio agricolo del Canton Vallese nel settore colture vegetali, nel 1999 ha iniziato a lavorare per Agroscope. Fino al 2005 ha diretto il Gruppo di ricerca «Bacche e piante medicinali» a Conthey. Tra il 2005 e il 2016 era responsabile del Settore di ricerca «Colture al coperto e colture nella regione alpina» nelle sedi di Conthey e Cadenazzo e si è occupato principalmente di ricerca nel settore colture speciali e della direzione di progetti di ricerca internazionali e nazionali.


Nadia El Benni
Nadja El Benni

Nadja El Benni dirige dal 1° gennaio 2017 il Settore di ricerca strategico «Competitività e valutazione del sistema». Dopo il Master in economia agraria al ETH di Zurigo, ha ottenuto il dottorato con una tesi sull’influenza delle misure di politica agraria sulla situazione reddituale dell’agricoltura svizzera. In parallelo ha concluso uno studio post diploma in statistica applicata nel dipartimento di matematica del ETH di Zurigo. L’analisi dei mercati agricoli nonché la competitività dell'agricoltura svizzera erano parti integranti della sua attività lavorativa al ETH di Zurigo, alla Hochschule für Technik und Wirtschaft di Coira (HTW) nonché presso l’Istituto di ricerche dell’agricoltura biologica (FiBL). In quanto metodologa senior ha inoltre diretto il Centro di competenza metodi presso l’Istituto di valutazione tedesco della collaborazione allo sviluppo di Bonn. Dal 2017 Nadja El Benni è membro del comitato direttivo della Società svizzera di economia e sociologia rurale.


Alain Gaume
Alain Gaume

Dal 1° maggio 2017, Alain Gaume è il nuovo responsabile del Settore di ricerca strategico «Protezione dei vegetali». Dopo la laurea in agronomia al PF di Zurigo con una tesi sulla lotta contro la muffa grigia nella viticoltura ha lavorato nel settore dell’orticoltura nell'Università di California a Davis. Tornato in Svizzera, ha ottenuto il dottorato al PF di Zurigo, un primo post doc al Centro biotech per l’agricoltura e l’ambiente dell’Università Rutgers (USA) e un secondo post doc all’Istituto forestale, agricolo e biotecnologico dell’Università di Pretoria (Sudafrica). Dal 2003 al 2005 è stato assistente in capo nell’ambito ecofisiologia agraria, nutrizione delle piante e suolo al PF di Zurigo. Nel 2005 ha diretto i Programmi nazionali di ricerca «Nutrizione delle piante e concimazione» e «Esame delle varietà di legumi da granella» presso Agroscope. Dal 2009 al 2017, Alain Game ha lavorato per Syngenta come Head of Seedcare Research Biology dove ha diretto il settore ricerca che si occupa dello sviluppo di nuove tecnologie e nuovi prodotti per il trattamento delle sementi.


Corinne Jud
Corinne Jud

Corinne Jud è alla guida del Settore di competenza «Sviluppo di metodi e analisi» dal 1° gennaio 2017. Dopo la laurea in biochimica all’Università di Friburgo, ha ottenuto il dottorato nel 2009 con una ricerca sull’influsso della luce sull’orologio biologico nei topi e negli esseri umani. Il suo lavoro ha ricevuto un premio Chorafas, assegnato internazionalmente alle ricerche che si distinguono per la loro eccellenza. Parallelamente al dottorato ha seguito una formazione presso l’Alta scuola pedagogica. In seguito ha effettuato un post doc ed è stata assistente in capo nell’Istituto Adolphe Merkle a Friburgo nel settore della nanotecnologia. È arrivata ad Agroscope a metà 2013 in quanto responsabile di settore di ricerca.


Kessler Willy
Willy Kessler

Dal 1° gennaio 2017, Willy Kessler è responsabile del Settore di competenza «Piante e prodotti vegetali». Cresciuto in un ambiente contadino, è stato a stretto contatto con il lavoro sul campo. In seguito alla laurea in agronomia e al dottorato al ETH di Zurigo ha effettuato un post doc nel Wales (UK) ed è stato per tre anni assistente in capo al ETH di Zurigo. Nel 1991 ha iniziato a lavorare per Agroscope, in un primo tempo come collaboratore scientifico per tutti gli aspetti concernenti prati e pascoli. Dopo un anno come responsabile del gruppo di ricerca, è diventato responsabile del settore di ricerca nel 2001 con mansioni di responsabilità nell’attuazione e nella ricerca nei settori campicoltura e foraggicoltura. Dal 2001 è direttore della sezione Svizzera tedesca dell’Associazione per il promovimento della foraggicoltura (APF) e dal 2004 segretario dell’European Grassland Federation (EGF).


Fabian Wahl
Fabian Wahl

Fabian Wahl dirige dal 1° maggio 2018 il settore di ricerca strategico «Sistemi microbici degli alimenti». Dopo la laurea in chimica presso l’Università di Friburgo (D), ha svolto un dottorato in chimica organica e analitica sempre a Friburgo. Prima di entrare in Agroscope, ha lavorato per il gruppo Merck, un’azienda scientifica e tecnologica leader nei settori Healthcare, Life Science e Performance Materials. Ha anche ricoperto la funzione di Head of new business nel settore strategia e trasformazione per lo sviluppo e l’attuazione di una nuova strategia d’impresa.


02-Agroscope_GabrielaBraendle_Portrait_Roland Peter_Quadrat_20190408DSC_4436
Roland Peter

Dal 15 gennaio 2019, Roland Peter ha assunto la direzione del settore di ricerca strategico «Selezione vegetale». Ha completato gli studi per diventare ingegnere agronomo al Politecnico federale (PF) di Zurigo nel campo delle scienze vegetali, in seguito ottenuto il dottorato con posto d'assistente in scienze vegetali sullo stress del mais, sempre al PF di Zurigo. Nel 2008 si è trasferito nella società tedesca di biotecnologia e selezione vegetale KWS SAAT SE di Einbeck (D). Si è occupato inizialmente del programma di selezione del mais per i gruppi tardivi nell'Europa sudorientale, in seguito è stato responsabile di progetto per le risorse genetiche e consulente in selezione per la commercializzazione del mais per KWS Cina. Dal 2012 fino alla sua assunzione presso Agroscope, è stato responsabile della selezione del mais per la Germania e dello sviluppo delle varietà di insilati di cereali e mais.