Il progetto SIMONE

Projekt SIMONE
© Adobe Stock / Budimir Jevtic

SIMONE è un progetto collaborativo europeo che mira ad adattare la transizione agroecologica a ogni territorio dell’Europa nord-occidentale. Esso è espressione della volontà dell’Unione Europea di ridurre l’impiego di pesticidi e fertilizzanti rispettivamente del 50 e del 20 per cento entro il 2030.

D’intesa con tutti gli attori del territorio, le innovazioni saranno testate nelle aziende agricole a livello dei sistemi di coltura. Il progetto della durata di quattro anni diretto da ARVALIS sarà condotto in diversi territori transfrontalieri nella sezione nord-occidentale del continente.

Il ruolo di Agroscope

Agroscope coordinerà le sperimentazioni nelle aziende agricole e dirigerà il living lab Svizzera assumendo il ruolo di facilitatore delle relazioni tra agricoltori, esperti tecnici, ricercatori e decisori politici.

Il progetto SIMONE persegue una serie di obiettivi ambiziosi:

  • Sviluppare soluzioni innovative nelle aziende agricole, in concertazione con gli attori regionali.
  • Sperimentare e fornire soluzioni multifunzionali in condizioni agricole reali.
  • Fornire agli agricoltori strumenti e metodi di semplice utilizzo per migliorare le prestazioni tecniche, ambientali ed economiche.

Un progetto innovativo con molti attori

SIMONE è un progetto transfrontaliero europeo di ricerca partecipativa al servizio degli agricoltori, degli attori territoriali e dei ricercatori. Esso mira a proporre agli agricoltori innovazioni operative adattate a ogni territorio e che combinano prestazioni economiche, ambientali e sociali.

Per raggiungere gli obiettivi del progetto viene impiegato un metodo innovativo:

  • Saranno create sette reti territoriali transfrontaliere (living labs) composte da attori del mondo agricolo e non solo. Esse avranno la missione di portare avanti la transizione ecologica in maniera collettiva tenendo conto delle caratteristiche specifiche dei diversi territori.
  • Saranno identificate combinazioni di misure agroecologiche che potranno essere sperimentate direttamente nelle aziende agricole per favorirne l’adozione da parte degli agricoltori.
  • Le pratiche innovative valutate e convalidate saranno in seguito ampiamente condivise con gli attori delle filiere, dei poteri pubblici ecc. In questo progetto l’approccio territoriale multi-attoriale rappresenta una vera e propria innovazione metodologica per sviluppare una ricerca più integrata.

Il progetto SIMONE mira a realizzare innovazioni di sistema nei tre settori seguenti:

  • gestione delle malerbe nel quadro di un minore impiego di prodotti fitosanitari;
  • nutrimento delle colture legato alla fertilità dei suoli;
  • coltivazione nel contesto del cambiamento climatico.

Contatto

Collaborazione

Il progetto SIMONE è finanziato da Interreg Europa nord-occidentale in collaborazione con:

SIMONE Partner

Ultima modifica 16.05.2024

Inizio pagina