forme di ammendanti organici

parcelle 24A

Effetto a lungo termine delle diverse forme di ammendanti organici sulle proprietà del suolo, sulla disponibilità delle sostanze nutritive per le colture agricole nonché sulla resa e sulla qualità dei raccolti.

Dal 1963 a Changins vengono testate le conseguenze dell'uso di diversi ammendanti organici e chimici. Nel 2009 e nel 2014 sono stati studiati i loro effetti a lungo termine sulle proprietà del suolo, sulla resa delle colture, sulla necessità di concime azotato e sulla riserva di azoto minerale nel terreno.

I risultati hanno rivelato

  • che considerate singolarmente, le classiche pratiche di conservazione del suolo testate non permettono di mantenere il tenore di materia organica (MO) nei terreni arati di questo esperimento;
  • che SIMEOS-AMG è il modello di bilancio dell'humus che meglio simula l'effetto delle procedure sull'evoluzione della riserva di carbonio (C);
  • che i concimi organici hanno avuto un effetto positivo significativo sull'attività e sulla biomassa microbica, e sembra che modifichino la composizione di quest'ultima e
  • che, dal momento che la concimazione azotata è non limitante, i concimi organici hanno effetti opposti (positivi per i concimi di fattoria, negativi per i sovesci invernali e la paglia) ma deboli sulla resa in semi delle colture.

 

Le attività di ricerca proseguono e si concentrano sulla caratterizzazione degli effetti delle procedure (organiche e/o chimiche) sulle proprietà fisiche e idriche del suolo così come sulla qualità della materia organica del terreno e della comunità microbica.

Contatto