COVID-19 e sicurezza alimentare − cosa ci insegnano le crisi che abbiamo superato

Ernährung Menschen

Il 28 aprile 2020 il settore «Alimentazione» dell’Approvvigionamento economico del Paese ha incaricato Agroscope di analizzare le diverse crisi che in passato hanno avuto conseguenze sull’approvvigionamento di generi alimentari chiedendole di pronosticare, su questa base, quali potrebbero essere gli effetti del coronavirus. La descrizione di casi simili occorsi in passato e il confronto con l’attuale emergenza COVID-19 hanno permesso di stilare previsioni a breve e medio termine sull’approvvigionamento alimentare della Svizzera: 

Analisi cronologica 

  • La Svizzera ha vissuto a cadenza regolare fino al XIX secolo, poi sporadicamente nella prima metà del XX secolo, problemi legati all’approvvigionamento di generi alimentari. Da allora l’approvvigionamento della popolazione ha sempre potuto essere garantito, sia dal punto di vista quantitativo che qualitativo.
  • Le più recenti epidemie, tra cui rientrano la SARS (2003) e l’influenza suina (2009), non hanno avuto conseguenze sull’approvvigionamento di generi alimentari del nostro Paese.
  • La crisi economico-finanziaria internazionale scoppiata tra il 2007 e il 2009 che ha portato in diverse regioni del mondo a una riduzione della sicurezza dell’approvvigionamento, non ha avuto nessuna conseguenza osservabile in Svizzera. Il nostro è infatti un Paese ricco e con prezzi alimentari piuttosto elevati, caratteristiche che ci permettono di rispondere alle difficoltà di approvvigionamento di generi alimentari dettate dalla crisi.  

Probabili effetti della COVID-19 

  • A livello internazionale, la situazione relativa alla sicurezza alimentare all’indomani della crisi del coronavirus appare molto più positiva rispetto a quella delineatasi all’inizio della crisi economico-finanziaria. I magazzini sono pieni, le previsioni relative ai raccolti lasciano ben sperare, i bassi costi dell’energia fanno scendere i costi di produzione e la concorrenza relativa ai generi alimentari grazie all’impiego di carburanti ecologici e i rapporti commerciali appaiono diversificati.
  •  È molto probabile che la maggior parte delle complicazioni riguarderanno le capacità di lavoro e di trasporto. Per quanto concerne la produzione degli alimenti di base, interamente meccanizzata, sono da attendersi difficoltà solo locali e a breve termine.
  • Stando all’analisi cronologica sembra improbabile che la Svizzera dovrà affrontare difficoltà relative all’approvvigionamento di generi alimentari dovute alla COVID-19. Tuttavia, i dati non permettono di prevedere quali potrebbero essere gli effetti sulla situazione dell’approvvigionamento alimentare a livello nazionale e internazionale nel caso in cui, prossimamente, si dovesse registrare un’impennata nel numero di contagi e di decessi.

 

Ultima modifica 08.07.2020

Inizio pagina