Studi sulle ripercussioni dell’accordo di libero scambio AELS-Mercosur

Berna, 30.06.2020 - Il 30 giugno 2020 la Segreteria di Stato dell’economia (SECO) e Agroscope hanno pubblicato due studi sulle potenziali ripercussioni dell’accordo di libero scambio AELS-Mercosur dal punto di vista agricolo e ambientale. Secondo gli autori nel complesso le ripercussioni sarebbero limitate.

Il primo studio analizza le ripercussioni ambientali, sia positive che negative, che potrebbero derivare da una modifica dei flussi commerciali bilaterali tra Svizzera e Stati del Mercosur. L’analisi si basa su un modello di simulazione dei flussi commerciali basato a sua volta sull’esito dei negoziati (agosto 2019). Per i risultati, l’anno di riferimento è il 2040.

Nel 2040 grazie all’accordo di libero scambio (ALS), le esportazioni svizzere verso gli Stati del Mercosur aumenterebbero del 55% circa, ovvero di più che senza ALS (complessivamente le esportazioni svizzere nel mondo crescerebbero dello 0,31%). Le esportazioni dagli Stati del Mercosur verso la Svizzera salirebbero invece del 5% (incremento complessivo delle esportazioni nel mondo: +0,13%). A livello macroeconomico, il prodotto interno lordo (PIL) della Svizzera crescerebbe dello 0,06% mentre quello degli Stati del Mercosur dello 0,01%.

A seguito dell’accordo, sempre nel 2040 le emissioni di gas serra della Svizzera subirebbero un incremento dello 0,1% (più che senza ALS), mentre quelle degli Stati del Mercosur farebbero registrare uno +0,02% (aumento globale: +0.0004%). Se nel nostro Paese l’inquinamento atmosferico potrebbe salire dello 0,2%, negli Stati del Mercosur e a livello globale, questo indice rimarrebbe praticamente invariato.

Secondo i calcoli del modello, il tasso di deforestazione provocato dall’accordo negli Stati del Mercosur sarebbe dello 0,02% o al massimo dello 0,1%. Tuttavia, sulla base delle attuali evidenze scientifiche, gli autori prevedono un tasso minore o addirittura pari a zero. Anche altre conseguenze di carattere ambientale sarebbero/rimarrebbero limitate.

Le ripercussioni, complessivamente molto contenute, sono dovute al fatto che l’ALS non modifica i flussi attuali per quanto riguarda il commercio di prodotti a forte impatto ambientale né ne crea di nuovi. Di conseguenza, non sono stati identificati settori specifici con processi produttivi particolarmente inquinanti il cui commercio rischierebbe di aumentare in maniera significativa a causa dell’accordo.

Nel quadro del piano d’azione Economia verde del Consiglio federale, in collaborazione con l’Ufficio federale dell’ambiente (UFAM) e con l’Ufficio federale dell’agricoltura (UFAG) a giugno 2019 la Segreteria di Stato dell’economia (SECO) ha commissionato una valutazione dell’impatto ambientale dell’ALS, condotta dal World Trade Institute dell’Università di Berna.

Inoltre, in base al secondo studio, realizzato da Agroscope, l’ALS avrà un impatto limitato sul commercio di prodotti agricoli nonché sulla produzione svizzera e sui prezzi alla produzione. Lo studio ha analizzato le ripercussioni nel caso di un’apertura del mercato che contempli riduzioni tariffarie e la creazione di contingenti bilaterali per l’esportazione di determinati prodotti agricoli dagli Stati del Mercosur verso la Svizzera. I risultati mostrano che la creazione di contingenti bilaterali non ha effetti rilevanti sul commercio agricolo sebbene gli Stati del Mercosur ne facciano un uso considerevole. Gli effetti di sostituzione tra prodotti e gli effetti di deviazione dei flussi commerciali tra i partner sarebbero molto limitati, così come quelli sulla produzione e sui prezzi alla produzione in Svizzera.

Alla fine di agosto 2019, gli Stati dell’AELS (Svizzera, Norvegia, Liechtenstein e Islanda) e quelli del Mercosur (Brasile, Argentina, Paraguay e Uruguay) hanno concluso nella sostanza i negoziati per un accordo di libero scambio.


Indirizzo cui rivolgere domande

Segreteria di Stato dell'economia SECO
Holzikofenweg 36
CH-3003 Berna
tel. +41 58 462 56 56
fax +41 58 462 56 00



Pubblicato da

Segreteria di Stato dell'economia
http://www.seco.admin.ch

AGROSCOPE
http://www.agroscope.admin.ch

Ufficio federale dell'agricoltura
http://www.blw.admin.ch

https://www.agroscope.admin.ch/content/agroscope/it/home/attualita/servizio-media/comunicati-stampa-media/2020.msg-id-79669.html