Organismi nocivi regolamentati

Quarantäneorganismen

Con l’entrata in vigore della nuova ordinanza sulla salute dei vegetali (OSalV), dal 1° gennaio 2020 gli organismi nocivi particolarmente pericolosi sono suddivisi in tre diverse categorie principali, sulla base di criteri oggettivi.

Organismi da quarantena

Gli organismi da quarantena sono organismi nocivi particolarmente pericolosi con potenziale rilevanza economica che non sono presenti in Svizzera o presenti solo localmente. In Svizzera sono soggetti a un generale obbligo di notifica e di lotta. Rientrano in questa categoria per esempio il batterio Xylella fastidiosa e il coleottero giapponese Popillia japonica.

Organismi regolamentati non da quarantena

Gli organismi regolamentati non da quarantena sono organismi nocivi particolarmente pericolosi ampiamente diffusi in Svizzera e diffusi principalmente attraverso determinate piante ospiti destinate alla piantagione. Data la loro ampia diffusione, non soddisfano (più) i criteri per gli organismi da quarantena. Siccome tuttavia la loro presenza nei tuberi-seme ha un elevato potenziale nocivo, sono adottate misure fitosanitarie per quanto riguarda la messa in commercio di materiale di moltiplicazione sano. Per esempio, il virus Sharka (vaiolatura delle drupacee, Plum Pox Virus), il batterio del fuoco batterico (Erwinia amylovora) o l’agente patogeno degli scopazzi del melo (Candidatus Phytoplasma mali) sono considerati organismi regolamentati non da quarantena.