Fuoco batterico – Erwinia

Quarantaeneorganismen Feuerbrand
© David Szalatnay, Strickhof ZH

Il fuoco batterico è causato dal batterio Erwinia amylovora, che contamina alberi da frutto a granelli come i peri e i meli e piante ornamentali e selvatiche a essi imparentate. Il fuoco batterico è stato introdotto in Europa nel 1957 attraverso la Gran Bretagna e può essere riscontrato in quasi tutti i Paesi . In Svizzera è stato osservato per la prima volta nel 1989. Nei Cantoni di San Gallo, Turgovia e Lucerna, alcuni frutteti sono già stati fortemente colpiti. Casi di fuoco batterico sono stati rilevati anche in Svizzera romanda, seppure in misura più ridotta e soprattutto su piante ornamentali.

Si tratta di una malattia di quarantena per la quale esiste obbligo di notifica presso i servizi fitosanitari cantonali.

Il fuoco batterico ha acquisito un'importanza tale che, presso la stazione Agroscope ACW di Wädenswil, esiste un gruppo di lavoro specifico, responsabile della divulgazione, del servizio di diagnosi, dell'analisi in laboratorio e della ricerca.

Informazioni complementari