Flavescenza dorata - Phytoplasma

FD-grappe


La flavescenza dorata (FD) è una malattia della vite causata da un fitoplasma (batterio privo di pareti cellulari). Questa malattia provoca la morte dei ceppi colpiti e non esiste nessun trattamento curativo. Presente sul territorio svizzero dal 2004 (TI), è stata confermata dall’ottobre 2015 nella regione del Lavaux (VD).

A causa del suo carattere epidemico e della gravità dei danni provocati ai vigneti, il Servizio fitosanitario federale ha classificato la flavescenza dorata organismo di quarantena. Gli organismi di quarantena vengono elencati nell’Ordinanza sulla protezione dei vegetali (OPV, RS 916.20). Le misure di sorveglianza e di lotta riguardano l’insieme dei vigneti svizzeri.

La notifica al servizio fitosanitario cantonale dei ceppi sospetti e l’attuazione di misure di lotta contro il vettore conformemente alle prescrizioni cantonali sono obbligatorie.

L’ospite principale della FD è la vite (ad es. Vitis vinifera, V. riparia, V. labrusca, V. rupestris). La sensibilità varietale della vite alla FD così come ad altri giallumi è notevole. Tra i vitigni sensibili figurano: Chardonnay, Sauvignon bianco, Pinot bianco, Isabella, Cabernet sauvignon, Gamaret, Pinot nero, Muscat, Doral, Gamay, Cabernet franc, Garanoir. Il Merlot e il Syrah sono più tolleranti.