Ambrosia

Quarantaeneorganismen Ambrosia
Ambrosia artemisiifolia

L'ambrosia (Ambrosia artemisiifolia) non è un tipico organismo di quarantena: viene combattuta principalmente a causa delle allergie che provoca. Si tratta di una pianta invasiva neofita che, in certe regioni infesta le colture e ostacola la crescita della flora indigena nei biotopi naturali. Probabilmente l'ambrosia è già presente in tutti i Comuni della Svizzera, benché in misura contenuta Per questo si cerca di arginare la sua propagazione, che può costituire un pericolo per la salute umana.
L'ambrosia viene combattuta ufficialmente nei giardini privati e pubblici, lungo le strade e nelle zone naturali e agricole. L'agricoltura contribuisce a questa lotta, assumendo le misure necessarie per non contribuire a diffondere questo organismo portatore di allergie. La sorveglianza dell'ambrosia e le misure contro la sua propagazione sono di competenza dei servizi fitosanitari cantonali.
La contaminazione dei mangimi per uccelli costituisce uno dei principali canali di propagazione. Sono state pertanto emanate prescrizioni, che vietano l'utilizzazione di ambrosia in questo tipo di mangimi.
Non esiste alcuna disposizione speciale concernente il suo trasporto da e verso l'UE o al suo interno. 

Informazioni supplementare

Servizi fitosanitari cantonali

Bases juridiques