Valutazione dei aspetti chimici nell’omologazione dei prodotti fitosanitari

Pflanzenschutzmittel chemische Mittelprüfung

Occorre conoscere nel dettaglio l’identità chimica di un principio attivo, il suo tenore nel prodotto e le eventuali impurità dovute alla sintesi. 

Comportamento nel suolo, nell’acqua e nell’aria 

Il comportamento dei prodotti fitosanitari e la formazione di metaboliti sono analizzati nel suolo, nell’acqua e nell’aria. Si valutano in particolare la degradabilità/persistenza nel suolo e nelle acque di superficie così come il passaggio nella falda freatica. Le perizie di Agroscope per l’Ufficio federale dell’agricoltura (UFAG), sono corredate da una proposta di autorizzazione/ rifiuto d’impiego di un prodotto, e, se necessario, da speciali condizioni d’uso per circoscrivere i rischi (ad es. divieto di utilizzazione in zone di protezione della falda freatica). 

Capacità delle piante di metabolizzare i prodotti fitosanitari e formazione di residui nei raccolti  

L’impiego di prodotti fitosanitari può lasciare residui nei raccolti. Per questo si analizza la degradabilità delle piante coltivate e i residui nei raccolti ottenuti nel rispetto della buona prassi agricola. L’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) valuta la rilevanza tossicologica di questi residui e ne stabilisce le concentrazioni massime ammissibili.  

Sostanze attive, impurità e composizione dei prodotti  

Occorre conoscere nel dettaglio l’identità chimica di un principio attivo, il suo tenore nel prodotto e le eventuali impurità dovute alla sintesi. La composizione così come le particolarità fisico-chimiche del prodotto fitosanitario devono garantire un impiego non problematico. 

 

 

Contatto