Agroscope: impegno per una produzione vegetale sostenibile al fine di ridurre l’uso di pesticidi

Berna, 26.02.2019 - La frutta e la verdura sono essenziali per nutrirsi in modo sano, ma sono in particolare proprio questi alimenti a richiedere solitamente un livello di protezione delle piante superiore alla media, perché garantisce la quantità e la qualità delle rese in tutte le colture e in tutti i sistemi di produzione vegetale. Per Agroscope sono di centrale importanza lo sviluppo di alternative ai prodotti fitosanitari chimici e la selezione di varietà resistenti alle malattie. Agroscope sta ora intensificando la sua comunicazione e dando ai suoi esperti la possibilità di esprimersi per far conoscere ancora meglio le attività di ricerca su questa tematica di grande attualità svolte nell’ambito della protezione delle piante a favore della pratica agricola. Il primo articolo è un’intervista a Eva Reinhard, responsabile di Agroscope, che spiega cosa fa e cosa può ancora fare la ricerca.

Sin dagli albori della ricerca agricola la protezione delle piante ha ricevuto un’attenzione particolare. Nell’ambito del nuovo Programma d’attività 2018–2021, quale centro di competenze della Confederazione per la ricerca agronomica Agroscope fornisce un notevole contributo all’attuazione del Piano d’azione per la riduzione del rischio e l’utilizzo sostenibile dei prodotti fitosanitari, in breve Piano d’azione dei prodotti fitosanitari, con più di 50 progetti.

Conoscete la pera FRED o i vitigni Divico e Divona? Queste nuove varietà di piante utili sviluppate da Argoscope sono già oggi resistenti alle malattie e richiedono misure minime di protezione. Avete già sentito parlare del coleottero giapponese, che ha causato notevoli perdite di raccolto di frutta e uva in Italia? Agroscope ha già sviluppato un’efficace arma biologica per renderlo innocuo qualora raggiungesse la Svizzera.

Una produzione agricola sostenibile senza frequenti perdite di resa e di raccolta causate da organismi nocivi è possibile soltanto con una protezione adeguata delle piante. Agroscope è costantemente alla ricerca di nuove procedure, tecnologie e strategie, con l’obiettivo di migliorare l’efficacia delle misure nella protezione delle piante e di ridurre i rischi per l’uomo e l’ambiente. Agroscope offre alla pratica agricola alternative ai prodotti fitosanitari chimici che quest’ultima può impiegare a titolo preventivo o per contrastare parassiti, malattie e piante infestanti.

Dove l’impiego di prodotti fitosanitari chimici è ancora inevitabile, sviluppa metodi e strategie per ridurre le emissioni e i rischi, tra cui rientrano ad esempio l’ottimizzazione della tempistica dell’applicazione, dei sistemi di coltivazione, dei metodi di applicazione e dei prodotti fitosanitari impiegati.

Eva Reinhard, responsabile di Agroscope, spiega nell’intervista cosa fa e cosa può ancora fare la ricerca (vedi primo link).

Per saperne di più sull’attività svolta da Agroscope consultate i nostri canali di comunicazione: vedi sotto nei link.


Indirizzo cui rivolgere domande

Christine Caron-Wickli
Responsabile Corporate Communication Agroscope CCA
Agroscope
Schwarzenburgstrasse 161
3003 Berna
Tel. +41 58 466 72 42
christine.caron-wickli@agroscope.admin.ch



Pubblicato da

AGROSCOPE
http://www.agroscope.admin.ch

URL per l'accesso diretto

agroscope.ch/comunicati-stampa

Abbonarsi ai comunicati stampa

Il nostro servizio di abbonamento informa puntualmente via e-mail sulle novità dell'Amministrazione federale. Può organizzare il menu delle informazioni per tematica o per mittente.

https://www.agroscope.admin.ch/content/agroscope/it/home/attualita/servizio-media/comunicati-stampa-media.msg-id-74101.html